6 fantastiche e semplici idee per divertirsi con i bambini piccoli

Per far divertire i bambini piccoli di 2 e 3 anni, spesso dobbiamo inventarci giochi nuovi. La cosa bella è che le cose semplici funzionano sempre benissimo!

Non bisogna essere super creativi, basta accendere un pochino il cervello e capire che cosa piace ai nostri figli. Ad es. la mia piccola Sofia è una bimba molto socievole, parla molto e le piacciono i giochi fisici, cioè le piace toccare, muoversi, e andare alla scoperta di cose nuove. È una bambina molto attiva e quindi mi devo sempre inventare qualcosa che preveda il movimento, l’azione, usare il corpo per svolgere le attività. Ed ovviamente il tutto deve essere fatto usando la mente ed insegnando al cervello i movimenti ed il senso dell’equilibrio.

Questi sono fattori di crescita molto importanti che devono essere stimolati affinché il bambino possa crescere bene e diventare un adulto responsabile delle proprie azioni e consapevole della propria presenza fisica.

Guida pratica con 6 fantastiche idee per divertirsi con i bambini piccoli

 

1. Impilare oggetti e farli cadere.

impilare-oggetti
Impilare oggetti e farli cadere

Al primo posto una semplice attività che piace a tutti i bimbi del mondo: fare una torre con dei mattoncini per poi farli cadere per terra. Se non lo avete ancora fatto, prendete subito uno di questi giochi con i mattoncini o i cubi ed usateli per creare delle strutture, impilandoli fra di loro.

Dopo aver costruito la torre, invitate il bimbo a farla cadere. Fategli dare una botta con la mano o meglio, con il piede, e vedrete quanto si divertirà!

Ovviamente potete usare altri oggetti, ad esempio scatole di cartone, contenitori del cibo vuoti, cuscini, i Lego… insomma, potete usare qualunque cosa si possa impilare ma che non sia troppo fragile. Il vostro bambino sarà felicissimo di costruire insieme una bellissima a altissima torre insieme a voi!

Oltre al divertimento, questa attività aiuta a stimolare la coordinazione tra mani ed occhi ed il senso di equilibrio.

2. Svolgere lavoretti per la casa.

fare-lavoretti-in-casa
Svolgere lavoretti per la casa

Questo gioco si può fare sempre, ogni momento è buono. Si tratta di coinvolgere il bambino e farci aiutare nelle piccole faccende domestiche. Sono quelle cose un po’ noiose che facciamo per tenere in ordine la casa, come rifare i letti, spazzare, apparecchiare la tavola, piegare i vestiti, etc.

I bambini emulano i nostri comportamenti, ci imitano così tanto che dobbiamo stare attenti a come ci comportiamo e a quello che diciamo perché loro assorbono tutto quello che diciamo e poi lo ripetono, spesso senza comprenderne del tutto il significato.

Ecco qualche consiglio su come apparecchiare la tavola insieme ai bambini:

  • fate mettere al bambino i tovaglioli sulla tavola (se non ci arriva prendetelo in braccio e fate mettere a lui i tovaglioli).
  • Portate insieme i piatti ed i bicchieri e disponeteli sulla tavola.
  • Poi portate le posate e fatele mettere bene sistemandole a fianco dei piatti, come si fa nelle migliori famiglie.
  • Infine comprate una bottiglietta di plastica piccola, fatela portare a loro e fategliela mettere sulla tavola.

Buon divertimento!

3. Giocare con le bolle di sapone.

giocare-con-le-bolle-di-sapone
Giocare con le bolle di sapone

Le bolle di sapone sono un classico intramontabile: quale bambino non impazzisce quando ci sono le bolle in aria? Appena le vedono le vogliono toccare e scoppiare, è un istinto irrefrenabile anche per noi adulti!

Questo gioco è molto comodo perché spesso basta sedersi e soffiare per fare le bolle, mentre i bambini si divertono a scoppiarle a più non posso!

L’unica cosa che vi serve è un barattolo di bolle come uno di questi che trovate qui. Ci sono di tutti i prezzi, ma vi consiglio di spendere un pochino di più e prendere uno di questi barattoli molto più grandi e durevoli.

4. Il percorso ad ostacoli fai-da-te

percorso-ad-ostacoli-per-bambini
Il percorso ad ostacoli fai-da-te

Questo è uno dei miei giochi preferiti ed ovviamente, anche uno dei preferiti di Sofia.

Rispetto agli altri che ho elencato questa è l’attività che comporta l’impegno maggiore, perché bisogna effettivamente usare diversi oggetti per costruire un percorso davvero divertente.

Bisogna realizzare un percorso con un inizio ed una fine e disseminarlo di ostacoli che il bambino dovrà oltrepassare per arrivare al traguardo. Vi consiglio di avere a disposizione tanti cuscini, coperte, fili colorati, manici di scopa, palloncini colorati e tanto, tanto cartone.

Il primo ostacolo potrebbe essere la Montagna del Principe Cuscino, una vetta alta e fredda dove i venti soffiano senza fine. Riuscirà il nostro eroe ha sorpassare questa montagna?  Ricordatevi di raccontare ad alta voce le caratteristiche di ogni ostacolo.

Inoltre, mentre il bambino è impegnato ad oltrepassare l’ostacolo voi dovete fare una sorta di telecronaca e descrivere quello che sta facendo il bambino. Ripetete questo approccio per tutti gli ostacoli che disseminerete nel percorso.

Vi assicuro che i vostri bambini si divertiranno moltissimo, e se ne avete più di uno sarà ancora più divertente!

5. Usare una banana come telefono

usare-una-banana-come-telefono
Usare una banana come telefono

Un gioco semplice che sfrutta l’immaginazione per stimolare il linguaggio.

Prendete una banana ed usatela come se fosse un telefono: fate finta di parlare con qualcuno e poi passatela al bambino dicendo una frase simile a questa: Sofia, è nonna al telefono, vuole parlare con te. Tieni te la passo… e le porgete la banana-telefono. A questo punto lo avrete catturato: il bambino entrerà subito nel gioco e inizierà a far finta di parlare al telefono con la nonna!

Questa attività la potete fare quando volete far rilassare un pochino il bimbo, ad esempio la sera dopo cena, prima di andare a letto. Il bambino si rilassa, la sua fantasia vola alta e si immaginerà di essere diventato grande, visto che sta parlando al telefono proprio come fanno i grandi.

6. I gessetti colorati

giocare-a-campana-con-i-gessetti-colorati
I gessetti colorati

Usare i gessetti colorati è una cosa che abbiamo fatto tutti quando eravamo bambini. Ci sono generazioni e generazioni di adulti felici che sono cresciuti a suon di campane disegnate per terra.

I gessetti colorati sono un gioco perfetto per un bambino perché bisogna usare le mani, ci sono tanti bei colori e si può addirittura disegnare per terra! Cosa c’è di meglio?!!

Vi consiglio di tenere sempre con voi un po’ di gessetti colorati quando portate i bambini al parco, sono molto utili e possono salvarvi nei momenti di stanchezza che causano i temibili capricci.

Ricordate che con i gessetti colorati potete fare qualsiasi tipo di gioco, perché potete disegnare tutto quello che potete immaginare. Alla mia Sofia piace molto fare finta di avere una casa tutta per lei, con la cucina, il salone, il bagno, la camera da letto. Spesso ci mettiamo in una parte del parco del Colle Oppio e disegniamo per terra la sagoma delle stanze della casa, creando una vera e proprio mappa della casa. Io non sono bravo a disegnare, le uniche cose che riesco a fare sono i perimetri delle stanze, mi sono specializzato in questo lavoro creativo…

Trovate anche voi il coraggio di disegnare quello che preferite e iniziate a divertirvi con il vostro bambino!

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *